manubibi
12 December 2009 @ 08:41 pm
Titolo: You Were My Guiding Light.
Genere: Triste, Romantico, Introspettivo
Fandom: Muse
Pairing: Matt/Dom
Note: Questa non l'avrei dovuta scrivere, perché ha portato sfiga. L'ho cominciata stamattina (dopo una simulazione di terza ora, non so se rendo), e ancora non lo sapevo. Cosa? Che Matt si è messo come single su MySpace, ancora niente di ufficiale ma la cosa per me lo è. Se arrivi a metterti su single (specialmente se sei Matt) è molto probabile che sia finita davvero. E poi torno a casa e mi trovo sta notizia...per me è il crollo di una certezza. Ah, non avevo intenzione di trasformarla in BellDom, all'inizio (per una volta che non li slashavo >.<), ma facendo ipotesi su chi lo consolerà...beh, la migliore era Dom (perché se Matt osa mettersi con una francese perde tutta la mia stima, sul serio).



belldom ~ )
 
 
Current Music: Muse - Guiding Light
Current Location: casa
Current Mood: OMG
 
 
manubibi
10 December 2009 @ 08:29 pm
Titolo: Hyper Chondriac Music
Fandom: Muse
Pairing: Chris/Dom
Genere: Erotico, Triste
Contestualizzazione: Periodo Origin Of Symmetry/Hullabaloo (2002-2003)
Note: Come ho fatto a non farne mai una sulla scena della doccia di Hullabaloo??? COMEEEEEE?!?!? O___O flagellatemi, vi prego...cioè, sono imperdonabile! Ma per fortuna me ne sono ricordata (meglio tardi che mai), peccato che me ne sia uscita una stronzata superficiale e orrenda fin troppo simile nella struttura a And Pushing Us Into Self-Destruction ç___ç non so perché manchi l'introspezione (dato che in quasi tutte le fic ne facci un sacco), forse sono influenzata temporaneamente dagli scrittori realisti che stiamo studiando a scuola...boooh! Comunque non mi piace, preferisco Helsinki Jamming, fra l'0altro non riesco a credere di aver scritto una brutta copia sul foglio così orrenda dal punto di vista formale e sintattico ò.ò ma la pubblico lo stesso sotto incoraggiamento della Babi (GRAZIE PER IL SUGGERIMENTO DI BROKEBACK MOUNTAIN! ADESSO VOGLIO GUARDARLO!!! *çççç*). Ah, il titolo era Closer preso dalla canzone omonima dei NIN, ma l'ho cambiato ed ecco quello del documentario di Hullabaloo durante il quale c'era questa scena. Comunque buona lettura/mi spiace per la nausea.

*******
********************
 
la follia del wolldom /o\ )
 
 
Current Music: Closer - Nine Inch Nails
Current Mood: amused
 
 
manubibi
04 December 2009 @ 04:53 pm
Titolo: Dirty Tricks And Twisted Game (se avete un titolo migliore suggeritemelo pure che lo cambio O.o)
Genere: Erotico, Introspettivo, Triste
Pairing: Billie Joe (Green Day)/Matthew Bellamy (Muse); menzione di Mollamy
Note: Si, un'altra volta uso il contesto degli EMAs di quest'anno xD e questa coppia ovviamente è ASSURDA, ma ce l'avevo in testa da un bel pezzo anche se mi mancava una fottuta trama ò.ò però vabbè, li ho pucciati e ora è troppo tardi <3 Comunque sì, ha dei punti in comune con Helsinki Jamming & Breakfast, ma su altri è quasi diametralmente opposta. Diciamo che sono sorelle xD



la bruttura del Billamy /o\ )
La sua voce di frustrazione sessuale, calda...in qualche modo stimola uno strano desiderio nella mente di Matt. Qualcosa di sbagliato ma che per questo gli fa venire voglia di soddisfarlo, perché nessuno può imporgli dei limiti, nemmeno sé stesso.
-E cos'è che ti ecciterebbe, invece?-, sente chiedere dalla propria voce senza prevederlo, e dall'altra parte c'è un breve silenzio sorpreso.
-Ho sempre avuto la curiosità di conoscerti. Quello sarebbe eccitante-, risponde gorgogliante la voce satura di Billie Joe.
-Sei gay?-, chiede istintivamente l'inglese, ghiacciandosi e maledicendosi subito dopo. E' sempre stato un suo difetto, non controllarsi quando dice le cose senza pensare. Ma Billie non si offende, e non ci fa caso.
-Sono bisex. E mi fanno eccitare i finti ritrosi come te-, replica toccandosi, e perdendo gradualmente l'inibizione a favore dell'eccitazione che cresce e preme per sfogarsi. -Scommetto che se ti ecciti anche tu, diventi un animale-, aggiunge maliziosamente immaginando subito dopo, ed abbassando la voce fino a sussurrare nella cornetta.
Sono gli istinti di Matthew a rispondere, mentre anche lui, con le mani lunghe. sottili, originalmente aggraziate, si toglie lentamente i pantaloni a sua volta.
-Perché, pensi che ci riusciresti, a farmi eccitare, Billie?-, lo stuzzica chiudendo gli occhi e vedendo subito l'americano mettersi a cavalcioni sulle sue gambe rispondendogli.
-Oh, beh, potrei provarci. Dove sei?
Matthew pondera la situazione.
-Sono sdraiato sul letto e...mi sto toccando-, aggiunge sottovoce, sentendo una punta di imbarazzo.
-Oh, anch'io-, risponde il più grande, mentre la temperatura si alza e il respiro accelera lievemente, e poi si accarezza ancora.
Matt si morde il labbro inferiore, e con la mano libera dal cellulare scende lungo il proprio corpo, torturando da solo i punti di sé che sa che provocano piacere. Ma la mano non è più sua, è quella di Billie, che lo tocca sull'inguine e poi prende l'erezione dura, calda e trepida dell'altro, e la massaggia lentamente.
Billie, invece, ha appena cominciato ad occhi chiusi a penetrarlo violentemente nella propria, di mano.
Ed entrambi, collegati solo dal suono dei loro gemiti e singhiozzi di goduria, si muovono sui propri letti scaldati dal sesso a distanza. Sentono la fatica delle braccia, ma le mani non appartengono più a loro, si scambiano, è come se fossero nella stessa stanza.
Entrambi sentono l'eccitazione gonfiarsi ancora, sempre di più, sempre più velocemente, e la coscienza dileguarsi sotto le spinte dell'istinto alimentato dalle loro stesse voci, con un desiderio amplificato dalla lontananza.
L'orgasmo esplode nella mano di Billie e scivola fra le gambe di Matthew, ed entrambi continuano a gemere e a godere del poco che resta, finché non si rilassano e torna un silenzio gravido di imbarazzo.
-Ci sei?-, chiede Billie ansimando e toccandosi istintivamente, pur non traendo più quel piacere che era dato dalla tensione.
-Sì-, risponde Matt, flebilmente.
Billie non capisce perché non sia ancora soddisfatto. E' stata una cosa perversa e tremendamente piacevole, ma...non è stato un godimento completo. E poi capisce perché.
-Adie...-, sussurra, sgomento dal senso di colpa e da una nostalgia improvvisi.
-Cosa?
Riattacca. Guarda il soffitto, e il primo fluido corporeo da uomo esce dai suoi occhi, una lacrima verde.
 
 
Current Music: la tv xD
Current Location: casa
 
 
manubibi
02 December 2009 @ 09:16 pm
Titolo: Daddy-O ; Womanizer Crazy Birthday!
Genere: Comico, Fluff
Fandom: Muse (ma và? XD)
Note: Intanto è doveroso scriverlo:

AUGURI CHRIS!!!!! *______________* TRENTUN ANNI PORTATI DECISAMENTE MEGLIO DEI TUOI COMPARI XD
ti amooo <3


Pfffffff )
 
 
Current Location: casa
Current Mood: amused
 
 
manubibi
30 November 2009 @ 08:05 pm
Titolo: Helsinki Jamming & Breakfast
Genere: Erotico, Romantico?
Pairing: Chris/Dom
Fandom: RPF [Muse]
Note: Avevo già ipotizzato un pairing del genere, l'anno scorso, ma non avevo mai trovato uno straccio di trama o un motivo per farlo, stavolta ho fatto il giochino dei bigliettini e mi son detta "beh, sono usciti loro due quindi FACCIAMOLO XD". L'ho scritta stamattina a monconi, fra una distrazione e l'altra a lezione, quindi diciamo che è scritta A CAZZO, ma spero piaccia lo stesso XD lo so, sconvolgerò più di qualcuno col pairing, ma io Dom lo slasherei con chiunque <3 L'unica cosa che non accetto di fare è una threesome (sempre che non abbia dinamiche strane come quell'abominio di Sweet Dreams u.u)...vabbè.


wolldom DDD: )
 
 
Current Music: il tiggì in tivù u.u
Current Location: a rimpermi i maroniii XDDD
 
 
manubibi
23 November 2009 @ 09:57 am
Titolo: Self-Rape
Genere: Triste, Introspettivo
Fandom: Muse
Pairing: Matthew/Dominic
Note: Sclero post-concerto e auto-regalo di compleanno (tanti auguri a meeee...come sono patetica xD). Mi spiace, come al solito mi vengono ste idee assurde -.- quindi l'ho fatto! come sempre non ha nessun fondamento (ma il giorno in cui Dom farà outing avremo le prove!!) Mi sono solo inventata che Matt ha fatto quella cosa iper-orgasmica solo per Dom. Ma Matt, come sappiamo, è solo un idiota, non l'ha fatto per altro che per mettersi in mostra. Dom come sempre è lo sfigato che gli muore dietro senza possibilità di essere ricambiato, e subisce tutte le angherie fisiche ed emotive del Bells. E voi subite le mie, mi spiace.



un p d'angst che- )
 
 
Current Mood: amused
 
 
manubibi
09 November 2009 @ 08:11 pm
Titolo: Dignity
Fandom: Muse/Placebo
Pairing: Brian/Matt
Genere: Cagata
Note: Non so perché ho dato un titolo serio a sta cosa. Comunque dico già in partenza che non sarà mai la mia migliore mollamy né tanto meno la mia migliore lol. Detto questo, dovevo farlo. Aspettavo da una vita la meritata (?) rivincita di Brian nei confronti di Matt, ciò andava fatto. Non in questo modo, magari, ma andava fatto. Detto anche ciò, spero non abbiate mangiato pesante.


mollamy )
 
 
Current Mood: cheerful
 
 
manubibi
06 November 2009 @ 04:13 pm

Titolo: Father
Fandom; Muse
Personaggi: Matthew, Dominic, Christopher, Tom
Genere: Triste, introspettivo, drammatico
Note: Beh, stamattina a fisica non avevo un cazzo da fare xD e poi avevo detto che l'avrei scritta e l'ho fatto u.u tuttavia non ho esperienze dirette per argomenti così delicati, quindi ho dovuto immaginare come ci si senta, e se la fic risulta superficiale in questo senso mi spiace ç_ç


sad, angst D: )
 
 
manubibi
03 November 2009 @ 03:14 pm
Titolo: Come L'Acqua Per Il Cioccolato.
Fandom : Muse
Pairing: Matt/Dom
Genere: Introspettivo, triste
Note: questa mi è venuta in mente dopo aver visto un film spagnolo o messicano o argentino O.o si chiama Como Agua Para El Chocolate, la tematica è più o meno la stessa, con le ovvie differenze...spero piaccia =)



belldom fluff-angst  )
 
 
Current Location: il nulla eterno O.O u.u
Current Music: Papa-Paparazzi xD
Current Mood: artistic
 
 
manubibi
01 November 2009 @ 02:53 pm
Titolo: Horror Night
Personaggi: Muse
Genere: boh O.o di sicuro non comico perché m'è venuta male ç_ç
Contestualizzazione: concerto di ieri a Liévin, Francia
Note: non sono miei ç________ç però avrei voluto troppo esserci XD le prove sono img252.yfrog.com/img252/7636/ugy.jpg img510.yfrog.com/i/w50.jpg/ e img442.yfrog.com/img442/4224/ajz.jpg
Non ci sono ancora video in giro, ma appena ne trovo di decenti aggiorno il post XD


**

come rovinare una festa pagana... beh, allora lol, chissene *^* )
 
 
Current Music: George Harrison - Give Me Love (Give Me Peace on Earth) | Powered by Last.fm
 
 
manubibi
21 October 2009 @ 04:13 pm


Personaggi: Muse/Beatles; George Harrison, Matt Bellamy
Genere: Introspettivo
Note: Beh...solo per onorare le rimasterizzazioni dei dischi Beatles, un lavoro stupefacente che mi ha lasciato a bocca aperta...è stato come ascoltarli la prima volta di nuovo...
09.09.09
muse&beatles <3 )
 
 
Current Mood: calm
Current Location: casa, finalmente...
Current Music: Something - The Beatles
 
 
manubibi
06 October 2009 @ 06:19 pm
Titolo: Undisclosed Desires
Personaggi: Morgan, Muse
Pairing: Matt/Morgan, con menzioni di Matt/Brian e Morgan/Andy.
Genere: Erotico, introspettivo, triste.
Rating: NC-15
Note: prima o poi lo sapevo che l'avrei fatto <3 e la canzone mi sembra perfetta...comunque non dico niente XD


morgan/bellamy /o\ )
 
 
manubibi
27 September 2009 @ 04:32 pm
Titolo: Sweet Dreams
Genere: Erotico
Personaggi: Muse (Chris, Matt , Dom)
Note: questa non è basata su alcun episodio, mi è venuta così dal nulla (e forse nel nulla doveva rimanere -.-)...


Un sogno.
Sta sognando, lo può intuire dalle varie immagini formate attorno a lui: macchie, polveri e luci colorate impossibili da trovare in casa di Matt (dove suppone si trovi), e inoltre tutto sembra fluttuare impercettibilmente.
Tutti i colori sono innaturalmente accesi, e hanno qualcosa di inquietante. Il tipo di inquietudine sottile che provocano i pagliacci.
Sente un piccolo tonfo provenire dal piano di sopra, e dei rumori strani. Si chiede se per caso ci siano ladri, o se sia o meno pericoloso andare a vedere.
Sale le scale che scricchiolano in modo sinistro, a metà rampa un gemito lo blocca. Dom.
Corre su per le scale e si ferma davanti alla porta della camera di Matt.
E' più prudente dare un'occhiata prima di fare irruzione...a disagio, si china e guarda attraverso il buco della serratura.
All'inizio vede una macchia gialla, e mentre mette a fuoco le figure trattiene un urlo di stupore.
Dom, in piedi contro il muro opposto, ad occhi chiusi, con un'espressione compiaciuta sul volto. Ed è nudo.
Più in basso la testa castana di Matt che si muove avanti e indietro.
E' inequivocabile. Sesso orale, questo non si sarebbe mai aspettato da quei due.
Eppure non è scioccato, non è orripilato.
Resta lì a guardare inginocchiandosi a terra.
Come Dom, si morde il labbro inferiore, e comincia a sentire caldo.
La sua mano si muove da sola e scivola lungo il petto, lentamente, raggiunge il bordo dei pantaloni.
Il respiro si fa più veloce, nei pantaloni nasce un'erezione.
Diamine, non può essere! Non può eccitarsi così...sono i suoi migliori amici!
Sensi di colpa verso Kelly.
Eppure non smette, sbottona i pantaloni e si prende in mano delicatamente. Perché Matt sembra molto delicato.
Immedesimazione.
No, non sta immaginando che Dom faccia la stessa cosa anche a lui!
Eppure subito gli scappa un breve gemito, mentre si sente un guardone (cosa che prima non era mai stato) e gli piace e non riesce a smettere, Dom urla, Matt si alza pulendosi la bocca, ma Chris continua.
Dicono qualcosa, ma stranamente non riesce a capire cosa. Matt alza la voce, sembra arrabbiato, Dom si ritrae. Chris ancora non comprende, e non gli interessa.
Litigano, sembra che stiano per arrivare alle mani, e Matt urla ancora.
Dom alza lo sguardo con aria di sfida e inchioda il cantante al muro, che continua imperterrito a gridare insulti, mentre Dom lo stringe a sé baciandogli il collo, il viso, lo stringe violentemente, in modo possessivo mordendogli l'orecchio. Preme il corpo voglioso contro quello di Matt.
Chris lo trova schifosamente piacevole, la sua mano continua a muoversi, sempre più veloce.
Matt smette di urlare, ma non di cercare di liberarsi, eppure sta cedendo, si sta lasciando andare fra le braccia di Dom con gli occhi socchiusi e un'aria piacevolmente arresa.
Quando è certo che Matt non si ribellerà di nuovo, Dom preme il bacino contro il suo e lo bacia.
Chris non pensava di poter immaginare una scena del genere. si concentra sulle loro lingue, gli passano per la testa milioni di immagini con fulcro centrare le loro bocche, e finalmente viene. Sul pavimento, abbandonandosi a terra, ansimando violentemente.

Con un gemito si ritrova sotto le coperte, spalancando gli occhi alla luce del Sole.
Un sogno, già. Fortunatamente, suppone.
Si sente scrollare, ed è Dom.
-Forza, amico! Sveglia!
Con un sorriso a trentadue denti.
Forse Chris non è stato l'unico a sognare, stanotte.
 
 
manubibi
26 September 2009 @ 04:41 pm
Titolo: Collateral Damage - Betrayal
Personaggi: Muse
Genere: Triste
Nota: Siccome non sapevo che idee ripigliare per scrivere ho deciso di buttare giù questa xD allora, non so esattamente quand'è successo, ma immagino fosse in un periodo-Como...comunque è stato uno shock per tutti ç_ç

E' abituata a starsene sola davanti alla tv quando è impegnato. Ha fatto il callo al senso di vuoto, ai pensieri poco lucidi, all'ansia. Anche se è a casa di Gaia, dopotutto, al sicuro e con i suoi migliori amici.
Ma stasera il groppo allo stomaco stringe forte, ha paura. Non di qualche pericolo, ma di qualcosa di indefinito che crede abbia a che fare con Dom.
Lui torna tardi, incredibilmente tardi. Sono le tre, e per qualche motivo non può credere che fino a quell'ora abbiano solo scritto e provato.

-Ciao, Jess-, dice con aria stanca stropicciandosi gli occhi. Poco dopo arrivano anche Christopher e Matthew che prendono direttamente la via della camera da letto, troppo stanchi anche per salutare. O forse perché non vogliono farlo, ma probabilmente è solo una sua impressione.
Coglie uno sguardo strano da parte di Matt, ma poi si concentra sul suo ragazzo e per un attimo si fa prendere dal solito sentimento di tenerezza che prova quando lo vede così stanco.
-Ciao, amore-, risponde alzandosi e circondandogli il collo con le braccia.
Lo guarda negli occhi, c'è qualcosa di strano.
Di sbagliato, ecco.
Come una paura, qualcosa di simile...senso di colpa? Perché?
Improvvisamente torna quella sensazione di angoscia. Lo abbraccia, perché ha bisogno di questo. Di sentirsi al sicuro.
Tuttavia non ha bisogno di sentire profumo di fragola. Non è forte, è solo qualche nota, ma le basta sapere che non è il suo.
-Che profumo è?-, chiede in tono finto ingenuo.
-Quale profumo?
-Sai di fragola-, replica lei velenosa.
-Oh. Non so...
E' a disagio.

Smascherato. Ecco che profumo è. E' odore di tradimento.
-O meglio, di chi è questo profumo?-, si corregge staccandosi da lui.
-Che cosa?!
E' allarmato. Si è sentito scoperto.
-Dom, con chi cazzo hai scopato?!?-, urla lei, cominciando ad arrossire subito per la rabbia.
-Che...cosa??-, ripete lui, indietreggiando.
-Tu ti sei scopato qualche fan puttana! Lo so!
Dom deglutisce. Cazzo, lo sapeva, lo sapeva!!
-Aspetta, amore...
-Non chiamarmi amore, pezzo di merda!!!
Piange. Le sue paure sono diventate realtà: mentre lo aspettava senza alcuna compagnia tranne quella del cane, lui se la spassava con qualche sgualdrina probabilmente ubriaca appena appena maggiorenne.
Non pensava potesse fare così male...
Dom si siede sul divano coprendosi il viso, poi si rialza.
-Ascolta...
-No! Non provarci nemmeno a giustificarti, non voglio sentire nessuna delle tue squallide scuse, Dom!
Silenzio, e la scena è in stallo. La rabbia cresce, ma non trova sfogo. E poi si sblocca.
Si avventa su di lui e gli stampa uno schiaffo sulla guancia. Ma brucia ancora, e allora gliene molla un altro, e lui non reagisce.
Se li merita, lo sa anche lui. Gliene darebbe tanti da sfondargli la faccia, lo picchierebbe a sangue...eppure non ci riesce.
Questo fa ancora più male, perché non riesce a pensare di ferirlo quanto lui ha fatto con lei, o almeno in modo approssimativo.
-Jessica...
Un altro schiaffo. E poi lo spinge, e lui cade a terra.
-E' finita, stronzo.
Rimane a fissarlo per qualche secondo. Eppure sembra che non soffra davvero, sembra solo umiliato. Mai quanto lei, comunque.
-Che cosa...- comincia la voce di Matt.
-E voi glielo avete lasciato fare! Perché lo sapevate!-, urla contro lui e Chris.
-Ascolta, Jessica, noi non lo sapevamo, l'abbiamo saputo dopo, quando...insomma, quando li abbiamo trovati-, spiega Chris, con un'aria sofferente. Si immedesima, sa che se tradisse Kelly perderebbe l'amore e il matrimonio, e forse anche i figli. In poche parole, tutto. Jessica lo capisce, e gli crede. Se gliel'avesse detto Matt sarebbe stata un'altra cosa, immagina che sarebbe disposto a tutto pur di coprire Dom.
-Allora, ne è valsa la pena?-, chiede con aria sarcastica a Dom, che si rialza senza guardare nessuno di loro.
Silenzio.
-Rispondimi-, intima lei a denti stretti, avvicinandosi minacciosamente.
-...No.
-Bene, mi fa piacere. Senti, Dom, vaffanculo-, conclude girandosi e andando a radunare le sue cose.
Vorrebbero dirgli quant'è stato bastardo, ma in realtà Matt e Chris non trovano le parole. Hanno solo sguardi di rimprovero.
Eppure è e rimane il loro migliore amico, e decidono di non infierire. Dopotutto Jessica sa fare le cose da sola.
-Vado a letto-, dice Chris, e Matt annuisce raggiungendo Gaia che ha fissato la scena dalle scale, sconvolta.
Lui rimane solo, in piedi in mezzo alla stanza.

 
 
Current Music: Mika - Lover Boy | Powered by Last.fm
 
 
manubibi
22 September 2009 @ 05:21 pm
Titolo: Uprising?
Personaggi: Muse
Genere: Comico, suppongo.
Note: Perché non potevo non scrivere su sto evento epocale XD


Tom Kirk sa che con loro c'è solo da essere diretti e sopportare le lamentele.
-Non vi piacerà...ma mi hanno detto che vogliono il playback-, annuncia ai tre ragazzi, rimanendo fermo sui piedi come un albero centenario.
-E ti pareva.
Chris.
-Sempre, quando veniamo in Italia. E che cazzo!
Dom.
-Ho un'idea.
Matt. E non ha un tono rassicurante.
-Oh, no. Matt, non usciremo nello studio urlando che sono arrivati gli alieni-, risponde Tom.
-Non ho in mente questo. Sentite: Dom, tu vai al microfono col basso di Chris...
-IL MIO BASSO??
-...Tu, Chris, prendi la mia Glitterati e se le fai del male ti stacco la testa...
-Non sevizio gli strumenti, io! Posso ricordarti CHI lanciava le chitarre in testa alla gente?!
-Io mi ricordo! Soprattutto il mio sopracciglio...
-...e io andrò alla batteria-, conclude Matt con un largo sorriso, protendendo le mani verso le bacchette. Che gli arrivano sul dorso della mano.
-Ahia!
-Bellamy, prima cosa: l'idea mi piace, ma prima di toccare le MIE bacchette e la MIA batteria devi GIURARE che non ci salterai sopra. Niente tuffi kamikaze, niente lanci al pubblico, niente strappi alla pelle o IO ti strappo i genitali. Tutto chiaro??
Matt arretra ma non si arrende.
-Sì, va bene.
-No, non va bene. Devi GIURARE!!-, ripete Dom in tono isterico, puntandogli le bacchette fra gli occhi.
-Ok, giuro sulla Glitterati...approposito, Chris, ricorda...niente corde rotte, non toccare il pad...
-Si, Matt, te lo ripeto: io non sono uno stupratore di strumenti. Li tratto con amore e rispetto, anche quelli che non sono miei.
Tom li osserva e li spinge verso la porta.
-Aspetta! Dom, Chris, mettetevi gli occhiali da sole-, dice Matt.
Tom Kirk sospira.

Li guarda da dietro le quinte, e non sa se ridere o piangere. Dom è fin troppo convinto, Matt sembra un bambino alle prese con il nuovo Big Jim e Chris...beh, su di lui niente da dire, come sempre. Forse è l'unico che prende la cosa un minimo sul serio, anche se sembra Noel Gallagher.
Ma non può credere che la conduttrice sia così stupida. Insomma, non pensa che possa cascarci così. Dom poi ha cominciato a comportarsi da frontman solo all'ultima strofa.
Forse in questo paese non ci fanno caso.
Fa passare Chris e Matt, che dopo essere usciti di scena cadono letteralmente a terra, ridendo come posseduti.
-Allora...allora, com'è andata?-, domanda retoricamente Matt, rialzandosi.
-Non lo so. Insomma...sono sconvolto-, afferma Tom, ancora ad occhi spalancati.
-Giuro che non mi sono mai divertito tanto in una trasmissione!-, esclama Chris piegandosi di nuovo in due.

Fuori li aspettano le ballerine della trasmissione.
Ecco, ORA c'è da preoccuparsi.
 
 
Current Music: Vitamin String Quartet - Knights of Cydonia | Powered by Last.fm
 
 
manubibi
20 September 2009 @ 10:39 am
HO MODIFICATO PRIMO E SECONDO CAPITOLO, CREDO CHE ORA LA STORIA SIA DECISAMENTE MIGLIORATA XD


Sono capitata qui...non so come. L'ultima cosa che ricordo è il viso di Aabo...Quando si ricordava di me. Eravamo stretti, al caldo, non sapevamo cosa...Aabo. Lui non si ricorda di me, non si ricorda degli anni passati insieme, come se non fossero mai esistiti...come se noi non ci fossimo mai conosciuti...mi fa male il cuore. Angoscia, ecco cos'è. Aabo (non mi stanco di ripeterlo), non puoi avermi dimenticata così, in pochi minuti.
Altrimenti per te sono nulla.
Oppure io non esisto davvero, perché potevo essere solo con lui...
La cosa che mi spaventa di più è che ora sono sola. Sola, e in un posto che non conosco, perché loro parlano una lingua sconosciuta. Dove sono finita? Dove sono i miei punti di riferimento?
Ho paura.
Ho...tanta paura. Cosa mi succederà, cosa mi faranno ora che mi hanno vista? Mi uccideranno? Mi imprigioneranno?
Sono delusa.
Ancora per lui, perché ci amavamo (ciò che non puoi capire è se gli importava), eppure...
E' finita, credo.
Lasciatemi, lasciatemi andare.


Matt e Dom la presero per le braccia staccandola da Chris, che la fissava negli occhi stupefatto. Non capiva il motivo delle sue reazioni. -Chris, sembra che tu abbia fatto colpo-, scherzò Dom cercando di tenerla ferma, ma zittì quando i suoi due amici lo fulminarono con lo sguardo. -Ok...
-Che parli un dialetto italiano?-, si chiese Matt.
-No, non è un dialetto...non credo che sia nemmeno una lingua europea-, rispose Gaia osservando la ragazza, che protestò vivamente cercando di divincolarsi.
-Sarà una lingua del Nord, tipo Norvegese o Islandese...-, ipotizzò Matt.
-Perché no? Dopotutto non le abbiamo mai sentite-, disse Dom.
-Dovremmo chiederle come si chiama-, propose Gaia.
-E come?-, fece Matt.
-Lasciate fare a me.
Si avvicinò alla ragazza e si puntò un dito al petto.
-Gaia.
L'altra la guardò stupita. Non capiva.
-Ga-ia. Matt. Dom. Chris-, riprovò la psicologa indicando anche gli altri.
La ragazza rifletté qualche secondo, poi si illuminò, e si indicò a sua volta.
-Tah-, disse.
-Eh?-, mormorò Chris spalancando gli occhi.
-Tah-, ripeté lei, indicandosi il petto e guardandolo. -Tah, az Tah.
Silenzio.
-Credo stia dicendo che si chiama Tah-, spiegò Gaia alzando gli occhi al cielo.
-Oh...Chris-, rispose lui imitandola, pur sapendo che ci aveva già pensato Gaia a dire il loro nome. -Matt...Dom.
Gli altri due la salutarono con la mano e con un grosso sorriso imbarazzato.
La ragazza sembrò stupita da quei nomi, ma sorrise.
-In fondo è carina-, commentò Matt.
Chris non commentò.
 
 
manubibi
18 September 2009 @ 05:42 pm

Personaggi: Muse
Genere: per ora fantasy
Note: torno a scrivere cazzate fondamentalmente senza senso sui muse, èssì u.u

Erano passate dieci ore, e ancora erano lì, ad aspettare la prossima intervista osservando il lago calmo e invitante.
-Voglio una vacanza...-, mormorò Dom, ormai a pezzi.
Chris gli lanciò un'occhiataccia, mentre Matthew sembrava non averlo nemmeno sentito, con un largo sorriso sulle labbra. Lui dopotutto era il più carico ed entusiasta, e tutte le sue argomentazioni gli ronzavano in testa, pronte ad essere ripetute instancabilmente all'ennesimo giornalista che gli avrebbe fatto le solite domande.
Insomma, erano bloccati.
-Exogenesis...-, cominciò col sorriso stampato in faccia, e gli altri due dentro di loro sospirarono. Rieccoli di nuovo...
A fine giornata sembrò loro di aver vissuto in un perenne dejà-vu. Dom barcollava aggrappato a Chris, che li reggeva entrambi con un'aria di vittimismo che non gli si conformava.

-Andiamo a farci un tuffo?-, propose Matt accennando al lago.
Subito dopo un fulmine colpì la superficie dell'acqua, facendoli sobbalzare.
-Oddio!- esclamò Dom con la pelle d'oca sulle braccia.
-Direi che non è il caso-, aggiunse Matt rientrando nella stanza che avevano adibito a studio di registrazione. -Allora, Eurasia.
Fra la registrazione, scherzi e chiacchiere arrivò presto sera, e si dimenticarono della nuotata.
-Sarà per domani...-, disse Chris prima di andare a dormire.

-Matt! Sveglia! Matt!
Fu svegliato dalla voce concitata di Gaia, che lo scrollò finché non cadde dal letto con un grugnito.
-Che c'è? Shono sholo le otto-, protestò lui sbadigliando.
-C'è una ragazza morta nel lago!-, esclamò lei spingendolo nella terrazza dove aveva già radunato Dom e Chris, che fissavano il corpo che galleggiava esanime sull'acqua, a poco più di cinquanta metri di distanza.
-Ci vado io a recuperarla-, disse Dom.
-Meglio di no. Chris potrebbe farlo-, propose lei guardandolo con un'implicita richiesta negli occhi.
-D'accordo, ci vado io-, disse Chris deciso, pure se intimidito.
Salì sul trampolino e si tuffò.
Gli ci vollero poche bracciate per raggiungere il corpo tiepido, circondò la vita con un braccio e tornò indietro aiutandosi con l'altro braccio, a fatica.
Ad un certo punto si accorse di essere fermo: andava controcorrente, e presto si trovò a regredire nella direzione che l'acqua gli imponeva.
-Ragazzi, non riesco a raggiungere la scaletta!-, urlò spaventato agli amici, e li vide rientrare in casa in cerca di aiuto.
Dopo qualche minuto si stancò di resistere alla corrente, e ne fu sopraffatto. Era troppo forte, e lo trascinava sempre più indietro e in basso fino a sommergersi.
Vide la luce del Sole affievolirsi sotto il pelo dell'acqua mentre il peso del corpo esanime e le correnti che si intrecciavano lo facevano affondare.
Sono morto
, pensò.
Tornò alla vita con un lungo respiro faticoso, come un attacco d'asma, i polmoni in fiamme e la gola ostruita. Sputò l'acqua e aprì gli occhi su un paio di altre iridi azzurre, poi vide un ciuffo biondo.
-Si è svegliata!-, esclamò Dom.
-Lui ancora no-, rispose Gaia, preoccupata.
Ma che lingua parlano?
-Avanti, Chris-, mormorò Matt, seduto accanto a lui. E il ragazzo svenuto sul divano le era familiare.
Aabo.
-Aabo...- sussurrò, sentendo un tuffo al cuore.
-Come?-, chiese Gaia. -Cos'è Aabo?
-Aabo!-, gridò la ragazza balzando in piedi.
-Stai giù, sei ancora...-, cominciò Gaia, inutilmente.
La ragazza si precipitò verso Chris, si chinò su di lui prendendogli il viso fra le mani.
-Aabo, amore, svegliati...ti prego...-, mormorò, poi lo baciò. Aveva le labbra fredde.
No, non sei morto, non puoi...non abbandonarmi...
Si sentì trascinare via.
-Che cazzo fai?!
-Dev'essere confusa.
-Chris!
-No! Lasciatemi!-, urlò. -Devo stare con lui! Aabo!
-Che cos'è Aabo? Che lingua parla?-, esclamò Dom.
-Chris-, rispose Gaia.
-Come??
-Credo...insomma, conosce Chris, ma lo chiama Aabo.

Sentirono tossire, e si voltarono verso Chris, che apriva gli occhi sputando acqua a sua volta.
-Chris!-, esclamarono tre voci.
-Aabo!
Chris li guardò tutti con tanto d'occhi, confuso.
-Chris, come stai, amico?-, chiese Dom.
-Tutto bene?-, aggiunse Matt dandogli una pacca sulla spalla.
-Come ti senti? Respiri bene? Hai la nausea, ti gira la testa?-, incalzò Gaia.
-Aabo, amore mio...sei vivo!-, ululò la ragazza prendendogli di nuovo il viso e guardandolo raggiante negli occhi.
Lui le restituì uno sguardo confuso e stupito, e si ritrasse.
L'espressione nel viso della ragazza cambiò drasticamente.
Spaventata e delusa. Perché non la riconosceva?
-Cosa vuole?-, chiese Chris mettendosi seduto e fissandola scioccato.
-Sono io...sono Tah, non...non ti ricordi di me?
 
 
Current Music: Area - Guardati Dal Mese Vicino All'aprile | Powered by Last.fm